Meine Homepage


                               Tutto Calciomercato:

                 tutte le ultime notizie di mercato per voi!!!

10/1/2007 - 15:22

Livorno: a centrocampo dopo Coppola c'è Bergvold

LIVORNO - Ingaggiato Carmine Coppola dal Messina, il Livorno completa il reparto di centrocampo acquistando Martin Bergvold, mediano danese di ventidue anni. Il giocatore, proveniente dal Copenhagen, è nazionale Under 21 (14 presenze finora) e nella sua ultima stagione in Danimarca ha collezionato 22 presenze segnando due reti. Con questa mossa il presidente toscano Spinelli va a rimpinguare la rosa, come richiesto dal tecnico Arrigoni, che lamentava il problema 'parco giocatori ristretto' soprattutto al momento delle sfide europee di Coppa Uefa.

Fiorentina Calcio

10/1/2007 - 13:54

Prandelli punta su Dessena e perde Do Prado

FIRENZE- Spunta una nuova destinazione per il prestito di Guillerme Do Prado, lo sfortunato esterno brasiliano che la Fiorentina vuole mandare a giocare con continuità per poi poterlo riprendere con se in vista della prossima stagione. Dopo Lecce, Spezia e Arezzo, secondo quanto riporta La Nazione, spunta infatti il Parma dell'ex viola Pioli che in cambio del giocatore viola permetterebbe alla società gigliata di opzionare il centrocampista classe 1987 Daniele Dessena che tanto piace a Cesare Prandelli.

 

WWW.PALERMOPLANET.IT consente l’utilizzo dei contenuti di questo sito a condizione che nessuno di essi venga modificato e che venga citato sempre l'autore e la fonte. Eventuali violazioni possono incorrere in pesanti sanzioni civili e penali in conformità alla LEGGE SUL DIRITTO D'AUTORE (L. 633/41 così come modificata dalla L. 248/2000). I documenti divulgativi e non, compreso le fotografie e le immagini contenuti nel sito WWW.PALERMOPLANET.IT possono essere utilizzati a solo scopo privato o informativo, senza alcun intento commerciale o pubblicitario. La responsabilità legale ed intellattuale dei vari contributi è da considerarsi a carico dei rispettivi autori. Per ulteriori informazioni consultare la sezione NOTE LEGALI presente nel sito.  WWW.PALERMOPLANET.IT  COPYRIGHT©2000-2006.  TUTTI I DIRITTI SONO RISERVATI.

10/1/2007 - 13:48

Incredibile: Zamparini non compra

PALERMO- Maurizio Zamparini, presidente del Palermo ha rivelato un'interessante retroscena di mercato, captato dal sito stadionews.it: "Mi hanno offerto sia Cassano sia Bojnov, ma io ho rifiutato. Non ho preso Cassano - ha spiegato il patron rosanero- perchè ha creato problemi sia a Madrid sia a Roma; in più il Real avrebbe dovuto pagargli l’intero stipendio. Bojnov, invece, è si un grande campione ma negli ultimi anni non ha brillato e qui non avremmo potuto garantirgli un posto da titolare".
Il patron rosanero conferma anche il prossimo acquisto di Kuzmanovic, centrocampista svizzero in forza al Basilea: "Per il dopo Corini, abbiamo individuato il sostituto. Penso, pertanto, che arriveremo a Kuzmanovic"

 

PALERMO - Rientra deciso in ottica campionato il centrocampista del Palermo, Fabio Simplicio. Per lui e per i rosanero l'obiettivo è chiaro e a portata: "La sosta è stata molto importante perchè ha permesso di riposarci e soprattutto di stare un po' con le famiglie. Adesso siamo pronti a rituffarci nel clima partita perchè da domenica ricomincia un nuovo campionato. Speriamo di riuscire a ripetere quanto di buono abbiamo fatto sino ad ora. Se riprenderemo a vincere anche fuori casa sono convinto che il Palermo potrà provare fino alla fine a soffiare il secondo posto alla Roma. Peccato per l'infortunio di Amauri che ci priva di un giocatore fortissimo. Siamo però tutti sicuri che Caracciolo non lo farà rimpiangere permettendoci di proseguire sulla nostra strada".

Roma: tutti ti vogliono10/1/2007 - 13:15
(ROMA) - Il mercato della Roma non si fermerà a Wilhelmsson e Tavano, ma dovrebbe arrivare anche un terzino sinistro. Poi, notizia di oggi, ci sono le dichiarazioni di due importanti giocatori che fremono dalla voglia di indossare la casacca giallorossa: Claudio Pizarro e Marco Amelia. Il puntero peruviano del Bayern Monaco, ha confessato al CorSport, di voler giocare con Francesco Totti: "Mi piace molto Totti: un giocatore completo. Sarebbe bellissimo giocare con lui". L'altro, Marco Amelia, terzo portiere del terzo scudetto romanista, ha dichiarato di voler venire a tutti i costi: "Ho una certezza - dice -. Io la maglia della Roma all'Olimpico me la metterò addosso. Magari abbassandomi l'ingaggio, magari l'ultimo anno, gli ultimi sei mesi di carriera. Magari gratis. E' sicuro".

 

10/1/2007 - 10:36

Oddo-Milan, Lotito saggio: "Non voglio scontenti"

ROMA - Il presidente della Lazio Caludio Lotito vuole chiudere al più presto l'operazione legata a Massimo Oddo, a metà strada tra Lazio e Milan. Il suo intento, come egli stesso afferma a 'Radio Radio', è quello di lasciare scontenti nessuno: "Io e Galliani avremo presto alcuni appuntamenti che riguardano questioni di carattere istituzionale. Vedremo di affrontare il caso legato a Massimo Oddo. Se lui è più felice di andare al Milan ben venga. Non voglio scontenti, non incateniamo nessuno. Certo non lo abbiamo messo in vendita, il Milan ci ha richiesto la disponibilità di acquistare il giocatore. Considerando le richieste dello stesso giocatore, la Lazio si è seduta per vedere se potrà soddisfarle. Vogliamo accrescere il nostro potenziale agonistico. Laddove dovessero ricorrere le condizioni si chiuderà il contratto. Da oggi la Lazio non è più terra di conquista di nessuno."

 

10/1/2007 - 11:53

Italiano orgoglioso di essere al Chievo

VERONA- "Il Chievo mi sta dando una grande occasione. Non è stato difficile ambientarmi perchè sono entrato in un gruppo molto affiatato che mi ha fatto sentire subito a mio agio. La partita di Coppa Italia contro la Sampdoria? Spero di giocare, se verrò chiamato in causa darò sicuramente il massimo. Ho una gran voglia di dare il mio contributo, anche per iniziare a tutti gli effetti questa nuova avventura. Voglio ricambiare con le prestazioni sul campo questa fiducia". Si presenta così ai Mussi Volanti Vincenzo Italiano. E l'ex centrocampista del Verona incassa subito l'attestato di stima di mister Del Neri: "In questi primi giorni l'ho visto bene, mi sembra si stia inserendo con facilità nel gruppo. Per quanto riguarda l'aspetto tecnico, ripeto cose che ho già detto: ha delle ottime caratteristiche, che qui al Chievo aggiungeranno qualità a quanto di buono già c'è". "Il match di Coppa Italia? Siamo pronti a disputare una buona gara. Ci sarà spazio anche per chi, fino ad oggi, ha avuto meno opportunità di giocare. Sono certo che, come sempre, chiunque entrerà in campo darà il massimo e farà di tutto per vincere".

 

10/1/2007 - 13:41

Foggia vuole certezze sul suo futuro

ROMA- Si può considerare l'altra faccia del caso Oddo. Ed è quella, che comincia ad essere un po' imbronciata, di Pasquale Foggia. Come il difensore abruzzese anche il fantasista napoletano vive questi giorni con la testa alle notizie di mercato. Per lui è in ballo infatti il trasferimento definitivo alla Lazio. «Alla società ho già fatto sapere che è una prospettiva della quale sarei entusiasta. Chiaro che, se dovesse concretizzarsi, ci sarebbero poi da affrontare ulteriori discorsi».
Economici o tecnici? «Tecnici più che altro. Voglio crescere ancora come calciatore, ma per farlo ho bisogno di giocare con continuità. Finché sono in prestito non è che possa accampare troppe pretese. Se invece diventassi un giocatore biancoceleste a titolo definitivo vorrei capire con quali prospettive».
Anche perché l'imminente arrivo di Jimenez andrà ad affollare ulteriormente il suo settore. «Sì, forse cominciamo ad essere tanti. Tutti giovani e tutti giustamente desiderosi di giocare. Io ho la massima stima dei miei compagni, però non mi ritengo inferiore a nessuno».
Tradotto, significa che vuole più spazio? «Il posto in squadra lo si conquista sul campo. Il problema è che si gioca in undici e che un tecnico a un certo punto fa le sue scelte».
Rossi non la vede trequartista. Solo esterno oppure seconda punta. È d'accordo? «Io credo di avere le caratteristiche per fare anche il trequartista. Però il mister preferisce in quel ruolo un uomo come Mauri che all'occorrenza sappia agire da centrocampista».
E da seconda punta come va? «Sto cercando di adattarmi. Non è facile perché, rispetto al ruolo di esterno, qui cambiano quasi tutti i movimenti».

 

Cassano all'Inter a gennaio
10 01 2007
Cassano, futuro nerazzurro?
Cassano, futuro nerazzurro?  
Mancini lo ha chiamato, Moratti fa finta di nulla, Mijatovic, direttore tecnico del Real, lo spinge a Milano.

Il futuro di Antonio Cassano sembra sempre più tinto di nerazzurro soprattutto alla luce delle dichiarazioni del dirigente del Real. "Cassano è sul mercato - ha dichiarato a Sky - cercheremo di venderlo a gennaio. L'Inter? Sì è probabile che Cassano vada all'Inter".

La novità riguarda proprio la data del possibile arrivo del giocatore a Milano. Non giugno ma addirittura a gennaio. Del resto non è un segreto che il giovane talento barese è in rotta con Capello e vuole lasciare la capitale spagnola.

Mancini è invece pronto ad accoglierlo a braccia aperte ad Appiano Gentile. "Io personalmente Cassano lo prenderei: ha qualità tecniche straordinarie, anche se capisco che magari ora sia difficile inserirlo in una squadra a stagione in corso. Comunque a prendere un giocatore forte come lui si hanno solo vantaggi. Il suo ritorno sarebbe un bene per tutto il calcio italiano" così parlava l'altro giorno il tecnico dell'Inter.

Moratti, che rispetto agli anni scorsi si è fatto più furbo, ha nascosto il suo interesse per il giocatore "Non è un nostro obbiettivo di mercato".

Ma Cassano potrebbe davvero servire all'Inter? Carattere a parte, il giocatore sarebbe un rinforzo importante per la squadra di Mancini, soprattutto dal prossimo giugno quando la rosa nerazzurra dovrebbe privarsi di Recoba (ormai alla fine del suo ciclo in nerazzurro) e Crespo (il cui cartellino è di proprietà del Chelsea che potrebbe riportarlo a Londra).
Grygera-Juve, è fatta
10 01 2007
Zdenek Grygera, difensore dell'Ajax
Zdenek Grygera, difensore dell'Ajax  AP
La Juve ha preso Zdenek Grygera (27 anni). La conferma è arrivata dal direttore generale dell'Ajax, Martin van Geel, che ha annunciato al quotidiano 'De Telegraaf' il passaggio del giocatore alla Juve.

"La Juventus si è comportata molto correttamente e ci ha comunicato in via ufficiale che ha ingaggiato il giocatore - ha dichiarato il dirigente olandese -. Non abbiamo parlato della possibilità di anticipare il trasferimento a gennaio. Se i bianconeri fossero interessati ad un discorso del genere, saremmo disposti a cercare un accordo economico

Radiomercato aveva parlato di un inserimento dell'Inter nella trattativa ma la volontà del difensore ceco di trasferirsi a Torino ha prevalso. Ora è da capire se Grygera arriverà a gennaio oppure a giugno a parametro zero.

Il club olandese ci tiene a tenersi stretto il suo giocatore sino alla fine del campionato quando ci saranno i play-off, aspetto che non deve essere trascurato. Non è da escludere comunque che, i numerosi infortuni nella difesa bianconera, possano accelerare un suo arrivo e in questo caso si dovrebbe trovare un accordo economico con il club olandese

Classe 1980, Grygera è un difensore eclettico in grado di occupare tutti i ruoli della difesa e saltuariamente schierato anche a centrocampo, Grygera è uno dei difensori su cui il ct ceco Bruckner conta di più, tanto da considerarlo un punto fermo della Nazionale.

Di lui parla benissimo Pavel Nedved: "Uno con le sue qualità ci farà molto comodo in difesa con questa serie di infortuni. Non ho mai capito bene che ruolo ricopra in difesa ma fa bene ovunque lo si schieri".
Emerson vola verso il Milan
10 01 2007
Emerson
Emerson  
Quello tra Fabio Capello ed Emerson sembra un connubio destinato a sciogliersi. Sembrerebbe infatti già finita la "luna di miele" tra il 30enne centrocampista brasiliano e il Real.

In particolare, pare già deteriorato il rapporto con i tifosi e soprattutto con Capello che ha inserito nella lista nera presentata alla società anche il nome del suo ex pupillo che nei piani del tecnico friulano verrà rimpiazzato dall'ottimo argentino Gago che ha già mostrato ottime doti al suo esordio, seppur sfortunato, nella trasferta di La Coruna.

Così dalla capitale spagnola filtrerebbero già alcune indiscrezioni secondo cui il "Puma" vorrebbe cambiare aria già dalla prossima stagione per approdare al Milan, club che ammira da sempre sia a livello societario che tecnico e dove potrebbe ritrovare sia alcuni suoi compagni di Nazionale del Brasile, in primis Kakà, che un allenatore che lo ha sempre stimato come Carlo Ancelotti.

Emerson è del resto sempre piaciuto molto in Via Turati anche perché è il tipo di giocatore in grado sia di affiancare Pirlo che di sostituirlo, permettendo nuove soluzioni tecniche a centrocampo, magari di rispolverare il 4-4-2 quando si vuole far riposare Kakà o schierarlo come seconda punta.

Resta ovviamente da valutare l'aspetto economico dell'operazione, che pare fattibile più a giugno che a gennaio, anche per il già avvenuto utilizzo di Emerson in Champions con la maglia del Real.

Il brasiliano è stato acquistato dal club iberico per circa 16 milioni di euro, che gli spagnoli verseranno in tre anni nelle casse della Juventus. Vista la stagione finora in chiaroscuro dei merengues, il pessimo rapporto del giocatore con ambiente e tifosi, pare difficile che la Casa Blanca possa chiedere di più impuntandosi su cifre superiori ai 14-15 milioni.
Roma, preso Wilhelmsson
09 01 2007
Christian Wilhelmsson
Christian Wilhelmsson  
Colpo di mercato della Roma che ingaggia Christian Wilhelmsson, 27 anni, esterno destro svedese che in questa stagione è passato dai belgi dell'Anderlecht al Nantes, nel campionato francese.

A dare l'annuncio Luciano Spalletti: "Il giovane sta facendo le visite mediche".

"Sono sette-otto anni che lo conosco: mi ricordo che venne a fare un provino all'Udinese quando allenavo in Friuli ma poi scelse l'Anderlecht, dove poi è rimasto per cinque anni - ha raccontato il tecnico della Roma - E' un giocatore dalla discreta esperienza internazionale: arriva dal Nantes ma ha già disputato la Champions League con la formazione belga".

"Si tratta di un elemento duttile, in grado di giocare in diverse ruoli, sulle fasce e dietro la prima punta - ha aggiunto Spalletti - Le sue qualità migliori sono nell'uno contro l'uno e nella velocitò abbinata ad un'ottima tecnica di base".

Wilhelmsson, nato l'8 dicembre 1979, è un nazionale svedese nominato per ben 13 volte migliore in campo nella Ligue 1.

Dotato di uno scatto bruciante, Wilhelmsson è particolarmente efficace in fase offensiva dove spesso riesce a saltare l'uomo nell'uno contro uno grazie alla sua velocità e alla sua tecnica.

Lo svedese è insomma la classica ala destra che Luciano Spalletti ha fatto capire di ritenere indispensabile per la Roma del futuro. Qualche perplessità potrebbe destare la sua scarsa attitudine a difendere ma come esterno alto potrebbe rivelarsi davvero un acquisto efficace per la squadra giallorossa.
Nedved: "Se la Juve vuole io resto a vita"
10 01 2007
Se la Juventus lo vorra' ancora, Pavel Nedved onorera' il proprio contratto fino al 2008 e poi, a 37 anni, smettera' con il calcio. E' di nuovo il campione ceco, come in estate, il primo a garantire al club che restera'. Il suo e' un messaggio indiretto ai vari Buffon, Trezeguet e Camoranesi. "Io ho un debito con questo club e lo onorero' fino in fondo", ha detto. Nedved ha poi parlato di Bojinov: "tengo tanto a questo ragazzo che ha una testa particolare ma e' un gran talento".
Agente conferma: "Chivu resta alla Roma"
10 01 2007
"Durante le feste con Christian solo qualche telefonata e non certo di lavoro, non c'è fretta, lui ha sempre rimarcato la sua intenzione di proseguire la sua avventura nella capitale e non ha certo cambiato idea". Le sirene del Real Madrid non devono spaventare i tifosi della Roma, la conferma arriva dal procuratore di Chivu, Andrea Pretti. "

"Fanno piacere come logico le dichiarazioni di Calderon, dichiarazioni che non hanno percentuale di fattibilità", ha assicurato l'agente ai microfoni di Radio Incontro durante la trasmissione "Core de sta Città". "Christian ha uno splendido rapporto sia con la società che con il suo allenatore che, con i risultati che sta ottenendo, contribuisce ad ottimizzare il divertimento riducendo la fatica. Roma e la Roma poi - prosegue l'agente del rumeno - sono realtà contagiose che entrano nel cuore non solo dei giocatori ma anche dei procuratori".

L'intervento di Andrea Pretti si sposta poi su Carlo Zotti, dato in partenza: "Al momento la priorità è trovare una soluzione valida per il giocatore che ha bisogno di potersi giocare le sue carte. Fortunatamente siamo nella condizione di poter scegliere, stiamo valutando la soluzione ottimale anche se Carlo ha la maglia giallorosa cucita addosso e ha la speranza dichiarata di poter tornare".

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Home page gratis da Beepworld
 
L'autore di questa pagina è responsabile per il contenuto in modo esclusivo!
Per contattarlo utilizza questo form!