juventus


 
 
 TUTTOJUVENTUS
 
 
                          
 
FINE SX -->

JUVENTUS

LIST_BOX-->
DATI_SOCIETA -->
 Sede  Anno di fondazione
 
 Corso Galileo Ferrari 32 - 10128 Torino Tel. (011) 65631 Fax (011) 5119214  1897
 
 Presidente  Sito Internet
 
 Franzo Grande Stevens   www.juventus.it
 
 Colori sociali
 
 
 
 Maglia a strisce verticali bianco-nere, calzoncini bianchi, calzettoni bianchi con bordi neri
 
 Albo d'oro
ALBO_1 --> -->FINE_ALBO-->
  Serie A 28
 
  Coppa Italia 9
 
  Supercoppa Italia 4
 
  Coppa Intercontinentale 2
 
  Supercoppa Uefa 2
 
  Mundialito 1
 
  Champions League 2
 
  Coppa Intercontinentale 3
 
  Supercoppa Europea 3
 
ALBO_2 --> -->FINE_ALBO-->
  Coppa delle Coppe 1
 
  Coppa Uefa 3
 
  Coppa Alpi 1
 
  Primavera 3
 
  Coppa Italia Primavera 2
 
  Torneo di Viareggio 5
 
  Intertoto 1
 
  Coppa Intercontinentale 3
 
  Supercoppa Europea 3
 
 La rosa
ROSA -->
  Nome Data di nascita Naz.   Ruolo   Pres Reti
 
  Christian ABBIATI 08/07/1977 Italia   POR   6 0
 
  Landry BONNEFOI 20/09/1983 Francia   POR   - -
 
  Gianluigi BUFFON 28/01/1978 Italia   POR   1 0
 
  Federico BALZARETTI 06/12/1981 Italia   DIF   2 0
 
  Alessandro BIRINDELLI 12/11/1974 Italia   DIF   - -
 
  Fabio CANNAVARO 13/09/1973 Italia   DIF   6 0
 
  Giorgio CHIELLINI 14/08/1984 Italia   DIF   4 0
 
  Robert KOVAC 06/04/1974 Croazia   DIF   3 0
 
  Gianluca PESSOTTO 11/08/1970 Italia   DIF   2 0
 
  Lilian Ulien THURAM 01/01/1972 Francia   DIF   6 0
 
  Gianluca ZAMBROTTA 19/02/1977 Italia   DIF   5 0
 
  Jonathan ZEBINA 19/07/1978 Francia   DIF   - -
 
  Manuele BLASI 17/08/1980 Italia   CEN   5 0
 
  Mauro German CAMORANESI 04/10/1976 Italia   CEN   7 0
 
  Ferreira EMERSON 04/04/1976 Brasile   CEN   6 0
 
  Giuliano GIANNICHEDDA 21/09/1974 Italia   CEN   4 0
 
  Pavel NEDVED 30/08/1972 Repubblica Ceca   CEN   6 2
 
  Ruben Ariel Da Rosa OLIVERA 04/05/1983 Uruguay   CEN   - -
 
  Patrick VIEIRA 23/06/1976 Francia   CEN   5 0
 
  Alessandro DEL PIERO 09/11/1974 Italia   ATT   6 3
 
  Zlatan IBRAHIMOVIC 03/10/1981 Svezia   ATT   6 3
 
  Adrian MUTU 08/01/1979 Romania   ATT   5 1
 
  David TREZEGUET 15/10/1977 Francia   ATT   6 5
 
  Marcelo ZALAYETA 05/12/1978 Uruguay   ATT   4 0
 
  Fabio CAPELLO 18/06/1946 Italia   ALL   - -
 
 
Champions:
 
Henry prudente: "La Juve in casa sarà diversa da Highbury"
04 04 2006
E' un Thierry Henry prudente quello che presenta la sfida di domani sera al "Delle Alpi" tra il suo Arsenal e la Juventus.

"Sappiamo che siamo avanti di due gol ma sappiamo bene anche cosa può succedere nel calcio che riserva sempre delle sorprese quindi dovremo essere tranquilli e calmi, dovremo difenderci bene. Questo sarà vitale".

Henry si aspetta una gara molto diversa da quella di sei giorni fa, in cui i bianconeri di Fabio Capello furono a tratti sovrastati dagli inglesi. "La Juventus in casa è completamente diversa dalla squadra che abbiamo visto ad Highbury. Faranno tutto il possibile per metterci in difficoltà e noi - prosegue Henry - dobbiamo essere consapevoli di questo".
 
Capello: "A volte i miracoli succedono"
04 04 2006
Fabio Capello suona la carica alla vigilia della sfida contro l'Arsenal. "Giocheremo subito dal sottopassaggio - ha detto Capello - qualche volta i miracoli succedono, dobbiamo avere fiducia. Siamo convinti di poter fare qualcosa di veramente eccezionale. Siamo a sufficienza convinti di essere forti e io nei miracoli ci credo. Serve, però, una Juventus diversa da quella dell'andata, anche se ribadisco che nel primo tempo non c'è stata una grande differenza tra noi e loro".

Senza Zebina, Camoranesi e Vieira (squalificati), la Juve ritroverà Pavel Nedved: "Pavel è sempre stato trainante - chiude Capello - è un giocatore che cambia il ritmo delle partite, sarà determinante domani, quando saremo costretti ad attaccare subito".
 
 
CHAMPIONS LEAGUE, THURAM - "DEL PIERO GIOCHERÀ IN SEMIFINALE"
04-04-2006 16:37

 - "Difficile, ma non impossibile". Lilian Thuram non si dà per vinto e punta alla rimonta nei confronti dell'Arsenal. Il difensore francese confida in un gol immediato. "E’ difficile, ma non impossibile. Il bello del calcio è proprio che non c'è niente di scontato,pertanto è ancora tutto in gioco. Noi dobbiamo partire per fare un gol, poi andiamo avanti concentrati e facendo molta attenzione". Non ci sarà Del Piero. Thuram gli ha promesso la semifinale. "Gli ho detto che ci vediamo in semifinale”. Su Henry: "E’ molto bravo quando ha spazio, bisogna lasciargliene il meno possibile". Ciò dà speranza ai tifosi bianconeri, perchè la Juventus non ha nessuna intenzione di abbattersi. Al contrario la squadra di Capello lascia intendere che scenderà in campo con le asce ed i martelli, i canini in fuori e gli artigli in bella vista. Speriamo che l'undici juventino riesca a trovare la grinta giusta per regalare spettacolo e, soprattutto, gol. "L'importante, naturalmente, è non subire reti. Poi, se sono riusciti loro a vincere 2 a 0 contro di noi, non vedo perchè noi non potremmo fare il contrario.", queste le parole del Mister.

Luca Galliano

 
CHAMPIONS LEAGUE, CAPELLO SUONA LA CARICA
04-04-2006 16:08

 - Per battere l'Arsenal serve la partita della vita, e Fabio Capello è convinto che la sua Juventus possa riuscire nell'impresa. Il tecnico bianconero da fiducia ai sui uomini, che saranno accompagnati dal pubblico delle grandi occasioni: “Dobbiamo avere fiducia, siamo convinti di poter fare qualcosa di eccezionale”. Andremo in campo convinti della nostra forza. Nel calcio ci sta tutto e ce la giocheremo. L’Arsenal è un’ottima squadra e va rispettata, ma anche noi lo siamo”. L'improvviso calo di forma evidenziato nell'ultimo periodo non preoccupa assolutamente Capello, ed il tecnico di Pieris spiega i motivi della debacle dell'Highbury: “Prima della partita di Londra avevamo giocato una gara impegnativa, in dieci, contro la Roma e forse loro erano più freschi. Fino al primo gol però non si era vista questa grande differenza, tanto è vero che alla fine del primo tempo noi avevamo il 55% di possesso palla. Io sono convinto che la nostra condizione sia buona e lo vedo negli allenamenti, nelle partite… in tutto quello che facciamo”. Sarà comunque una Juventus tutta d'attacco: “Dobbiamo giocarcela subito, fin dal sottopassaggio. Speriamo di riuscire a creare molto come a Treviso, anche se sarà più difficile visto il valore dell’avversario, e speriamo che questa volta la palla vada dentro”. Neanche le assenze di Zebina, Vieira e Camorenesi spaventano l'allenatore bianconero, che vede nei suoi la volontà e la determinazione per fare grandi cose.

Campionato: Treviso-Juventus

 LA JUVE PAREGGIA A TREVISO CON LA MENTE ALL’ARSENAL

 

La Juventus non va oltre lo 0-0 sul campo del treviso, ma è ugualmente contenta perché a sei giornate dalla fine del campionato, i bianconeri guadagnano un punto in classifica (+9) sul Milan fermato a Lecce. Sono molte nel primo tempo le occasioni che creano i bianconeri ma non riescono a sfruttarle così dopo che a inizio secondo tempo è arrivata la notizia del gol del Lecce i ritmi sono un po’ calati pensando anche alla sfida importantissima di mercoledì contro l’Arsenal. Tra i migliori in campo sicuramente Adrian Mutu, che con molta probabilità verrà impiegato anche in Champions vista la squalifica di Camoranesi: “Siamo un po’ amareggiati perché ci tenevamo a vincere e a fare una buona partita, ma il Treviso si è difeso bene e noi abbiamo sbagliato una quindicina palle gol. Speriamo di migliorare la mira sottoporta e di fare bene contro mercoledì contro l’Arsenal”.

Lo spera anche Capello che si è molto arrabbiato per le occasioni mancate: “Non mi piace il punteggio. Abbiamo fatto un primo tempo molto buono, avremmo potuto segnare diversi gol. Nella ripresa abbiamo avuto altre tre occasioni, ma con il passare dei minuti il Treviso si è chiuso sempre di più. Sono contento della prestazione della squadra che ha fatto cose molto buone. Abbiamo giocato bene sulle fasce, sia a destra sia a sinistra”. Naturalmente il pensiero di tutti va alla sfida di mercoledì e il tecnico di Pieris non può esimersi dal parlarne: “Il mio dispiacere è che ad Highbury abbiamo fatto un buon primo tempo, ma l’abbiamo chiuso sotto di un gol. Nella ripresa invece abbiamo concesso occasioni che potevamo evitare. Comunque ora pensiamo al ritorno, dobbiamo fare attenzione all’Arsenal che in contropiede è molto pericoloso”. Parole che devono essere un monito per i bianconeri che dovranno pensare ad attaccare, ma anche a non scoprirsi troppo per sperare di compiere un’impresa che è difficilissima ma alla portata dei campioni della Juventus.

 

LORENZO VANNOZZI


 


Home page gratis da Beepworld
 
L'autore di questa pagina è responsabile per il contenuto in modo esclusivo!
Per contattarlo utilizza questo form!